Nonna Maria di Rossana De Lorenzo

A guardarla, non le si darebbero i suoi 90 anni.
Gli occhi vispi, come piccole perle nere vive, scrutano il mondo, con la curiosità di chi lo osserva per la prima volta.
Con la curiosità di chi, pur avendolo visto cento, mille volte nella propria vita, stenta a conoscerlo tutto.
A questa costante e tenera esplorazione, fa seguito uno scomposto movimento delle mani, che rugose come la corteccia di un albero, si annodano l’una all’altra, per stemperare un misto di paura e genuinità.

Strette in una morsa insolubile, le mani trovano appoggio sul grembo, rigonfio come il ventre di un neonato, mentre quello sguardo si perde tra le ombre spesse di occhiali inforcati proprio sulla punta del naso.
E le gambe, avvizzite dagli anni, dall’età, che tanto la spaventa, si muovono nell’infaticabile ricerca di una postura più comoda, sulla poltrona di pelle, che l’abbraccia.
Che abbraccia la piccola figura di nonna Maria.
La vita, la sua vita, non le ha concesso molto.
Piuttosto lei ha dato qualcosa alla vita, al mondo, che l’ha accolta umilmente quasi un secolo fa.
L’ultima di 10 figli, la bimba di casa, a cui il ferreo rigore genitoriale aveva permesso il lusso di studiare.
Licenza elementare e poi lavoro, duro lavoro, nient’altro che sacrifici in gioventù.
L’amore, quello vero, l’aveva rapita quando era ancora tanto giovane.
All’età di 30 anni, aveva già tre figli da accudire, con tutto l’affetto di cui era capace.
Soprattutto con tutte le sue forze, perchè il padre dei suoi figli, era partito per il fronte.
Siamo negli anni della Seconda Guerra Mondiale.
Quanto è stato difficile rimanere aggrappati alla speranza, nonna Maria lo sa bene.
Ed ora, nella ripetitività delle sue giornate senili, non le resta che il ricordo ineffabile di ieri, per sempre. (racconto inedito, 2007)

Rossana De Lorenzo (Potenza, 1984) è giovane studentessa di Scienze della comunicazione, con la passione per la scrittura e la lettura di differenti generi letterari. Collabora alla rivista Controsenso.

© Testi e  immagini pubblicati in questo spazio web, sono di proprietà degli autori e non possono essere utilizzati senza il consenso degli autori o dell’amministratore del blog.

Annunci

2 risposte a “Nonna Maria di Rossana De Lorenzo

  1. Sai Rossana, la tua Nonna Maria mi ha ricordato molto la mia. Nonna Caterina ha vissuto anch’essa sino alla soglia dei novant’anni e aveva le mani rugose, ma sacre come la corteccia di un albero.

    Grazie per la leggerezza di questa piccola prosa.
    Mapi

    Mi piace

  2. Bello il ritratto dedicato alla nostra cara “nonnina”! Ma sai che quella fragile, piccola nonna Maria è stata sempre la determinata condottiera della famiglia? Mai visto in lei un cedimento, mai una lacrima, se non pudicamente celata. Amavo darle l’appellativo di “maresciallo” ma ci ha sempre colmato di amore e di premurose attenzioni, anche a costo di consapevoli, quanto orgogliose rinunce.
    Oggi abbiamo la fortuna di gioire ancora della sua gioia di vivere, nonostante l’età, gli affanni, e qualche delusione e, seppure saremo sempre in debito con lei, le dobbiamo tanto amore!
    Ciao, zio Gino,

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...