Tre poesie di Giuseppe Settembrino

Sono versi di Giuseppe Settembrino (1949) tratti da una vecchia raccolta degli anni settanta che si intitola “Combattere dentro” . Poesie di lotta e di passione sostenute dall’urgenza di un impegno giovanile sincero e diretto, che si traduce in una re-interpret-azione consapevole della parola, che “sa” e “deve fare”.

Riflessione

Nei tuoi occhi
fugge la terra che attraversi
E provi un desiderio di riscatto


Un figlio deve lottare senza retorica
con frantumi di parole rimaste

viaggio Roma – Policoro (MT), gennaio 1971

*

Preghiera numero uno

Come braccia mozze
si tendono gli alberi spogli
Come me si posano
i passeri spauriti
apettando ancora
che venga primavera

Varazze (SV), 29 ottobre 1967

*

Ripensamento

Ritorno ancora
sulla strada antica
Milioni di pietre
calpestate dagli uomini
Raccolgo i sassi
e poi li conservo
Fra poco forse
li scaglierò su di voi

Varazze (SV) 29 ottobre 1967

Giuseppe Settembrino, Combattere Dentro (prefazione di Giovanni Caserta), Roma 1972

Advertisements

4 risposte a “Tre poesie di Giuseppe Settembrino

  1. Posseggo un libro di settembrino… un autore sicuramente originale e moderno, dai versi freschi ed evocativi, che recano con sè l’asprezza e la nostalgia della nostra terra…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...