A mia madre vecchia di Mario Santoro


Ora è vecchia mia madre;
per gli stanchi sentieri
ne ha fatta di strada
e si muove a fatica
come nebbia
d’autunno.
Ha le mani ferme
e quadrate
ma la voce è tremula
ed è goffa se ride
nel suo volto
di ragnatela.
Parla piano, senza fretta,
con voce antica
ma ha ricordi
chiari
nelle sovrastrutture
dello spazio e del tempo.
E talvolta
si perde
l’occhio fisso nel vuoto
nei reticoli fitti
che percorre a memoria.
E non chiede mai
seppure bacia la terra
ogni giorno.
L’alba chiara
resta sempre un miracolo
al risveglio.

Mario Santoro poeta e scrittore è nato ad Avigliano il 6 giugno 1943. Sociologo e docente di materie letterarie, vive e lavora a Potenza.

(dipinto di Rocco Perrone, 1974 – olio su tela cm 50X60 – collezione personale)

Una risposta a “A mia madre vecchia di Mario Santoro

  1. Pingback: Autori lucani | LucaniArt Magazine·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...