Questo blog dice NO alle violenze sessuali sulle donne

[Versi spezzati]
E’   inaudito, intollerabile, vergogoso che un capo del governo sottovaluti e sminuisca la gravità di questo problema e sorridendo ironicamente e beffardamente,  si senta legittimato  a dichiarare pubblicamente: Stupri? Per difendere ogni bella donna in Italia non basterebbe l’esercito!
LucaniArt dal suo piccolo, esprime tutta la solidarietà morale e umana alle vittime degli abusi, che in queste ultime settimane si sentono (come noi)  non TUTELATE  E ABBANDONATE DALLO STATO ITALIANO (se esiste ancora uno Stato!)
*
Per una sociestà più eguale e più giusta, noi chiediamo il rispetto delle leggi esistenti, l’ inasprimento delle pene e  che si esca dal silenzio. La voce e la responsabilità del GIUSTO contro l’ignoranza.

Advertisements

5 risposte a “Questo blog dice NO alle violenze sessuali sulle donne

  1. Quando una donna subisce un torto lo ha subito la moglie, la madre, la sorella, la fidanzatina,la ragazza innocente che ha attraversato con garbo la nostra vita, la bambina della porta accanto che con la sua sola presenza ci gratifica di vita leggera e gradevole, la ragazza che ci accoglie nel negozio con un sorriso, la maestra, la madre di un figlio in croce, la sorella di un povero abusata da un prepotente, la natura, madre santa della terra, ed anche i diavoli si allontanano per vergogna. E non sono i poveri a farlo. Chi soffre queste cose le sa perchè a questi valori si aggrappano per vivere. A loro danno tutte le colpe, per difendere i vizi di una società occidentale senza scrupoli. Mi meraviglio che quei vigliacchi di giornalisti ne parlano.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...