Esce “Salmi metropolitani” una nuova silloge poetica di Michele Brancale

Dopo il successo editoriale de La fontana d ‘acciaio, è uscito in questi giorni, per Le Edizioni del Leone (Multigraf), il nuovo libro di poesie di Michele Brancale dal titolo ‘Salmi metropolitani’, con la presentazione di Antonio Tabucchi.
Scarica in anteprima la copertina del libro in pdf  copertina-salmi-metropolitani

da Salmi Metropolitani

Condussero lo straniero lontano
dai coltelli.
Poi abbandonandolo
a un letto di sbarre,
posero lance
appuntite davanti alla sua porta.

Venne la notte ed un calice amaro
d’attesa, d’insonnia e solitudine,
un calice di piombo.
Nel vagone
piombato lo straniero era in catene
con i due ladroni.
Lungo i binari
filo spinato e cavalli di frisia.

Innalzarono una croce d’acciaio
-dai freni il fragore delle rotaie –
sul calvario delle icone spezzate.

Lì, quel giorno, appesero lo straniero.

Sotto piangeva sua madre
e un ragazzo.

Michele Brancale (1966), è nato a Sant‘Arcangelo (PZ) ma vive e lavora a Firenze. Giornalista (La Nazione, Avvenire) , partecipa alla conduzione di alcuni uffici stampa ed ha all’attivo diverse pubblicazioni (nel 1987 suoi testi ne ‘Il tempo e la sua storia’, Santelli Editore; nel 1989 in ‘Collettivo R’, n. 50-51, Firenze), interventi (‘Dialoghi prima dell’alba’, Vallecchi, 2004; ‘Dal braccio della morte alla lotta per la vita’, Quaderni di Palazzo Medici 2007) e il libro di poesie in cinque parti ‘La fontana d’acciaio’, edito da Polistampa nel marzo 2007. Del dicembre dello stesso anno il racconto ‘Soave e invecchiato’ (sempre per Polistampa), con cui ha dato vita al personaggio seriale Giuseppe D’Amore. Nell’antologia di autori fiorentini dal titolo ‘Sotto la lente’, edita a febbraio 2008 da Perrone lab, figura un suo testo (’La piana, la cupola e i tetti rossi’) che apre la raccolta inedita dei ‘Salmi metropolitani’, di prossima pubblicazione. Ha collaborato con il regista Stefano Massini e il Teatro di Rifredi per la realizzazione del video ‘Non vale la pena’ (2003), interpretato da Ottavia Piccolo, Arnoldo Foà, Remo Girone, Valeria Moriconi, Amanda Sandrelli e Massimo Wertmuller: sei scenari sulla pena capitale e un appello unico per la sua abolizione ovunque nel mondo. Il video, proiettato nelle scuole italiane e in importanti sedi istituzionali internazionali (Parlamento Europeo) ha contribuito alla campagna per la moratoria della pena capitale, approvata in sede Onu nel dicembre 2007.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...