PDF/ Quaderno 2 – Volti e luoghi di Basilicata

CONCORSO LETTERARIO LUOGHI E VOLTI DI BASILICATA
Scarica gratis il Quaderno n. 2

I quaderni di LucaniArt – Volti e luoghi di Basilicata

All’interno testi selezionati di Gina Labriola, Nicola Frangione, Mara Sabia, Erminia Daeder, Mauro Savino, Alfonso Guida, Mariano Lizzadro, Giovanni Di Lena,Yzu Selly, Valerio Cascini, Alessandra D’Eugenio, Domenico Brancucci, Irene Settembrino, Erminia Daeder, Raffaele Pinto, Rosario Castronuovo, Giuseppe Torre, Giovanna Vecchioni e Loredana Vico, Giovanni A. Rubino.
Disegno di copertina di Roberto Matarazzo
A cura dell’Associazione Culturale LucaniArt ONLUS

Advertisements

17 risposte a “PDF/ Quaderno 2 – Volti e luoghi di Basilicata

      • mapi senza citare (per decenza) un premio importante a darsi ai grandi della letteratura -tali dovrebbero essere- ho assistito ad un frammento di cerimonia e, per (im)qualità e per noia di tali autrici e autori.. lasciamo perdere! ricorderai certo quando organizzai ex libris: quasi tutte/tutti semi sconosciuti eppure nessuna banalità, nessuna arroganza, livello alto di adesione eppure almeno la soddisfazione morale di aver condotto operazione di livello superiore.. e dimenticavo: il premio da cui mi sono allontanato consisteva in danaro (bello e siostanzioso!)contante, da me solo i possibili ringraziamenti dovuti!!

        Mi piace

  1. Il lavoro svolto da questa Associazione, da questo blog ed in particolare da MaPi ha, per me e per il Comitato che rappresento, un valore inestimabile, sia sotto il profilo culturale, sia dal punto di vista sociale.

    Dimostra che è possibile “fare cultura”, generare e stimolare saperi, valori, creatività,…, in altre parole, “migliorare l’esistente”, anche con pochissimi mezzi a disposizione ed anche operando da un luogo geografico considerato – da molti – ai margini della “nostra” civiltà.

    E’ un esempio, un esperimento, al quale tanti dovrebbero guardare e sul quale molti dovrebbero riflettere.

    Oggi si tende a finanziare e promuovere soprattutto GRANDI EVENTI (mostre-spettacolo, enormi allestimenti, mega-festival, eventi-celebrità, ecc…) a scapito delle istituzioni culturali e della promozione della espressione culturale dei cittadini.

    Eventi “culturali” “noti solo per la loro notorietà” (Zygmunt Bauman)

    EVENTI-CELEBRITÀ – esogeni al contesto nel quale si svolgono – che hanno il vantaggio di portare visibilità soprattutto a chi li promuove e a chi li finanzia, ma che nulla lasciano sul terreno e nella memoria.

    MaPi e la sua Associazione vanno in controtendenza,

    per nostra fortuna.

    Mi piace

    • mi trovi in stretta concordanza con il tuo dire (di cui ti ringrazio).
      la cultura -ma non solo!- ha senso solo se nasce dal basso e dai margini, se è sostenuta da una PASSIONE interiore che va oltre il riconoscimento, l’ufficialità (formale), il potere.
      diversamente è massificazione /mercificazione.
      diversamente non servirà a nulla e a nessuno.
      (servirà a dimostrare, ostentare, fare bella figura, servirà a mettere sul palchetto l’amico di turno di tizio, caio e sempronio – e sappiamo tutti molto bene come funzionano queste cose!)
      *
      cultura è scambio, condivisione, riconoscimento e capacità di valorizzazione del lavoro altrui.
      valore che si conquista e si impara, così come si impara la serietà, l’onestà e l’umiltà (ecco perchè mi piace sempre dire che il valore più alto della cultura è ‘servizio’, ed ‘essere a servizio’).
      il fine non è la cultura in sè, il fine è la crescita sociale e umana di un territorio (la Basilicata?- L’Italia?) non importa.
      il fine è la voce, e attraverso la voce DIRE, ESSERCI (non agire il proprio sacrificio nell’ombra, nella ghetizzazione, a cui un certo andazzo sociale -sempre più radicato, sempre più strisciante e mediocre!- ci schiaccia e continuerà a schiacciarci senza pudore e senza ritegno!)

      Mi piace

      • Credo fermamente che la cultura che nasce dal basso, quella che alcuni chiamano “patrimonio culturale immateriale” sia l’unico mezzo che oggi abbiamo per sfuggire ad un sistema che tende sempre più a limitare la libera espressione dei singoli, dei gruppi e delle Comunità.

        Il nosto mondo è stato inondato da sostituti culturali, da protesi costruite a tavolino, il più delle volte per puri scopi commerciali o elettorali. Tale sistema si avvale di mezzi di DISTRAZIONE di massa potentissimi, che da qualche anno colpiscono anche i bambini. E’ un vero e proprio genocidio culturale, silenzioso, su scala planetaria.

        L’area del Pollino sta per essere inondata da una valanga di soldi e alcuni segnali mi fanno pensare che forse converrebbe vigilare attentamente, perché tale valanga potrebbe lasciare alle sue spalle solo miseria.

        Se la mia analisi fosse corretta, un possibile antidoto potrebbe essere quello di diffondere il più possibile la filosofia che anima questo blog, questa Associazione, queste micro-iniziative.

        Mi piace

  2. bellissimo e mi ha preso da buon meridionalista ideativo! e mi piace molto il commento di “carla” che non ho il piacere di coonoscere circa il GARBO: sai io quanto ami l’educazione e il rispetto! cn vera stima
    r.m.

    Mi piace

  3. Ciao Mapi ammiro tutto quello che fai e la propensione all’arte. Nel tuo blog si trovano chiari messaggi di un moderno mondo letterario in movimento.Sonocontento per te e per tutti gli amici che ti seguono.
    Continua sempre con questa volontà e ti sarò vicino. Caramente Michele

    Mi piace

  4. Se l’arte è lunga e la vita è breve, il tempo che della sua Maria Pina Ciancio e Lucaniart dedicano ad altrimenti semi sconosciuti come chi scrive, fa meno onore a chi qui ringrazia che a loro, cui va il mio ringraziamento, per questa dedizione assidua. Ed eroica.

    Mauro Savino

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...