Convegno/ L’altra faccia del Sud

Il Centro studi umanistici ‘San Savino’ promuove un convegno con le scuole su ‘L’altra faccia del Sud’, nel quale verranno presentate e messe a confronto le figure di Levi, Scotellaro e Brancale, insieme a quelle di altri scrittori.
Programma:
24 febbraio – ore 9,30
Istituto Statale Pesenti di Cascina
L’emigrazione, la lotta per l’occupazione e l’ingiustizia sociale
Il caso Rocco Scotellaro e Giuseppe Brancale
Interviene ANDREA BORGHINI – Docente del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università di Pisa
Oltre a introdurre il problema dell’emigrazione che ha segnato profondamente la regione Basilicata nel Novecento, la discussione con gli studenti ruota intorno alla riflessione su alcuni brani tratti dalle opere di Rocco Scotellaro e di Giuseppe Brancale e sul libro-simbolo della difficoltà di una rinascita meridionale “Cristo si è fermato a Eboli” di Carlo Levi, carissimo amico e sodale dello stesso Brancale.
Ore 17,00
Centro Culturale Peppino Impastato (ex Polo espositivo)
Via Pascoli, 57 Cascina
Ingresso gratuito, aperto a tutti
DIBATTITO
L’altra faccia del Sud
Il Meridione e alcune sue figure esemplari
Saluti
MORENO FRANCESCHINI – Sindaco di Cascina
Interventi
VINCENZO ARNONE – Docente alla Facoltà Teologica dell’Italia Centrale
MICHELE BRANCALE – Scrittore e giornalista Avvenire e La Nazione
SAVERIO CALDANI – Giudice di Pace
DOMENICO CORRADINI BROUSSARD – Ordinario della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Pisa
LUCA NANNIPIERI – Direttore Centro Studi Umanistici dell’Abbazia San Savino
GIUSEPPE SACCOMANNI – Ricercatore del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche dell’Università di Pisa
I relatori rileggono la vita e l’opera di un personaggio che è diventato un simbolo più o meno conosciuto di una lotta, di un cambiamento, di una condizione lavorativa, di un’ingiustizia, di una vita passata sotto il segno del
fuoco dell’arte e della scrittura.
25 febbraio – ore 9,30
Istituto Statale d’arte di Pisa e Cascina
Che cosa significa nascere al Sud e vivere al Nord?
Le classi più grandi dell’Istituto, oltre a studiare il problema dell’emigrazione e dell’integrazione dovuto alla questione lavorativa, discutono di alcune figure esemplari e sconosciute del Mezzogiorno.
Intervengono l’Avvocato LINA TALARICO e LUCA NANNIPIERI, Direttore del Centro Studi Umanistici dell’Abbazia di San Savino.
Il confronto sarà intervallato da spezzoni tratti dal film “I Basilischi” di Lina Wertmüller, dedicato sia ai lucani che decidono di emigrare in cerca di una vita migliore sia ai lucani che decidono di restare, e dal film “Lo stallo” di Silvia Ferreri, girato a Matera, finanziato da Antonio Andrisani giovane produttore lucano che sceglie di operare nella sua terra attraverso il cinema per valorizzare la propria regione.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...