“STORIE MINIME” e una poesia per Rocco Scotellaro di M. P. Ciancio

ANALISI FONICO-SEMANTICO

a cura di Giuseppe Cannizzaro

Nel momento in cui parole o versi lasciano chi li ha ideati, essi iniziano una vita autonoma e misteriosa: diventano soprattutto fonte di conoscenza e di sentimenti, ma anche oggetto di indagine, per capire il miracolo della loro origine, l’energia della loro capacità di significazione e il loro grado di bellezza.

Sono, cioè, dell’autore, ma anche, in parte, del lettore.

Delle Storie ho analizzato lo strato dei suoni, quello dei significati e il tessuto metaforico e ho cercato di trovare le risposte alle domande che mi ponevo sul senso e sul modo di quel raccontare.

Infine, dopo aver “vissuto” liriche e versi, ho cominciato a “smontarli” (Maria Pina Ciancio mi perdoni), a “frantumarli” e, ridotti com’erano e intenzionalmente in “pezzettini”, ho provato a isolare le aree da cui si gemma la poesia.

La prima attenzione è stata posta sugli elementi fonici essenziali, quelli che nella loro, sia pur minima consistenza, riescono ad essere, nel flusso di segni di una poesia, vettori di significati profondi.

Ho esaminato tali componenti sonori elementari, mettendoli in relazione con le unità di significato ad essi sottese. Da questo rapporto fonico-semantico discendono alcune conseguenze che cercherò di descrivere per indicare la congruenza e, quindi, la sostanza poetica dei versi. Proverò a porgere un’esemplificazione, anche se mi è difficile tradurre in un discorso rigoroso quella che è un’operazione di analisi tutta interiore (…)

L’articolo continua qui.
Scarica il file: PDF- Riflessioni su Storie minime – Cannizzaro 2009

2 risposte a ““STORIE MINIME” e una poesia per Rocco Scotellaro di M. P. Ciancio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...