Intervista Proiettile a Silvio Giordano

a cura di Mauro Savino

Il tuo Water Monitor ha vinto il Romaeuropa WebFactory. Per il Water o per il Monitor?
Per l’asciugacapelli. Ha vinto lui.

Il premio è in gettoni d’oro: li userai per telefonare a Zio Paperone?
Già fatto, l’ho convinto ad aprire una galleria d’arte. Gagosian tremerà.

Cosa non è la videoarte?
La noia.

Digitale o ditale?
Ditale. La parola digitale o l’era del cinema in digitale è anacronistica. Ha perso l’innovazione da tempo.

Sei sempre consapevole di quello che fai?
Faccio talmente finta di esserlo che finisco con il crederci davvero.

Nomade o monade?
Demone

Mefistofele-Faust o Mefisto-Tex?
Io propongo “Abaddon” che in ebraico sta per Perdizione. Abaddon il re dei Demoni o anche detto il re dell’esercito delle cavalette dell’apocalisse.

Fai videoarte per vedere di nascosto l’effetto che fa o per pagarti il parrucchiere?
Con la videoarte non ti paghi neanche le sigarette figuramoci un taglio di capelli.

Produci opere che ti sopravviveranno: è una sfiga o una fortuna?
Gli sfigati vivono per produrre opere che li renderanno immortali.
La fortuna è sopravivere a se stessi.

Monitor ‘sensibili’ e plastiche ‘viventi’: la compri buona o sei un visionario naturale?
No, gli altri si fanno la roba buona e tutto sembra lisergicamente eccellente compreso i miei lavori. In pratica è tutto un malinteso.

Artigiani e artisti.
Molti artigiani aspirano ad essere artisti, moltissimi artisti non sanno d’essere solo artigiani.

Artista e genio.
La frase più abusata della mia generazione è “sei un genio”….basta avere una canon eos 550 e fotografare una donna nuda con un pesce saunguinante in mano e sei un genio. Ma cosa è il Genio se non colui che esaudisce i desideri del padrone? Un complimento che dovrebbe indignare.

Leggi libri di biologia. Per masochismo o per capire i politici?
Guardo solo le figure e mi riempio la bocca di parole come ermafroditismo sequenziale, cellule rabditogene, fibronectina ed eucarioti.

Il gioco nell’arte.
Giovanni Muciaccia.

Il gioco nella vita.
Non prendersi troppo sul serio.

Lavori nella tua città e poi ti sposti. Come ti trovi con la Frecciarossa?
I tempi in cui viaggiavo di nascosto nel cesso sono finiti per un’etica di fondo o per il mio super io invadente….ma visto quanto costa la freccia rossa è tempo che il passato ribelle torni a farmi visita in maniera autocratica.

Quanto tempo impieghi per farti il pizzo?
Il tempo di una intervista

E per asciugarti i capelli?
Ho la parrucca.

E per i cappelli?
Mai asciugato un cappello.

Pilato o pelato?
Barabba.

Giuda.
Guarda….stasera ferma qualcuno per strada è chiedigli il nome degli apostoli..non li ricorda nessuno. Giuda invece ha avuto la capacità di far associare in maniera eterna il suo nome a quello di Cristo. Nomini Gesù e nomini anche Giuda. Il suo nome fa coppia con un dio incarnato.

L’arte e la società.
Ferma qualcuno per strada e chiedigli chi è Jannis Kounnelis oppure Richard Prince, forse ti risponderà che è un cantante, e ti dirà con tono sprezzante che è anche frocio. L’arte e la società sono scollati, l’arte contemporanea è ancora un mondo piccolo e autoreferenziale.

Dove compri gli occhiali?
Li ho rubati al dottor Zivago

Uccidi il fumo o il fumo uccide?
Mi sembri Marzullo.

L’imperfetto nell’arte.
Tutta imperfetta. La matematica e il corpo umano si salvano.

Trovi tuo figlio in bagno che si fuma un cannone ascoltando death metal.
I figli replicano gli errori dei padri. Però gli direi “adesso esci, mi serve il bagno per farmi il pizzo”

Trovi tua figlia in bagno che si masturba ascoltando death metal.
“Ancora il Bagno occupato?? Dovrei asciugarmi i capelli”

Trovi la tua donna in bagno che si masturba ascoltando Berlusconi.
Prendo coscienza che il bagno è un luogo che porta in rovina.

Bionde o more?
Hai mai sentito parlare dei 7 enigmi matematici del millennio?? Beh io aggiungerei anche questo.

E’ più grave l’eccesso di sebo o l’assenza di peli pubici?
Sono appassionato di Entomologia e Psicologia la Dermocosmesi mi manca.

Dio.
È ovunque, dentro di te, fuori di te, basta che non si chiude in bagno anche lui.

Vito Acconci.
Davvero brillante in alcune sue interviste.

Doug Aitken.
Troppo cinema, troppe luci, troppi schermi.

Gillian Wearing.
Mi piace, adoro le indagini sociali e antropologiche nella videoarte.

Gigi D’Alessio.
Si dice che le urla di dolore di un uomo chiuso dentro la Vergine di Norimberga siano paragonabili solo alla voce di Gigi D’Alessio.

Hitler Wojtyla. Bin Laden Obama. Come valuti il cambio?
Non valuto e aspetto un cinese come Presidente degli Stati uniti e una donna come Papa.

Prima o dopo?
Il prima è storia, il dopo mi ha deluso. Non è mai esistito. Dov’è il futuro ipotizzato da Fritz Lang o dal Neuromante Gibson ??Dove la città di Blade runner? dove è questo futuro?? Esiste ancora l’infibulazione figuriamoci intelligenze sintetiche e macchine volanti. Morirò senza aver visto il futuro. Peccato.

Ben cotta o morbida?
Mai preso una cotta in maniera morbida. I miei innamoramenti sono rigidi.

Birra o vino?
Purchè si beva!!

A che pensi quando lavori?
Penso che se fossi una donna kamikaze mi rifarei il seno imbottito di nitroglicerina e non di silicone. Molto professionale non credi?
L’ultima volta invece ho pensato di brevettare il Filo intercerebrale che è una specie di filo interdentale da passare tra le pieghe del cervello per togliere i residui/pensieri negativi.

A che pensi quando arriva l’estratto conto?
È stato contro.

La musica.
Non nei video.

Dolcetto o scherzetto?
Dolcetto altrimenti finisce a rissa con i bambini.

Colore o calore?
Clamore.

Amico di una donna o la donna di un amico?
Preferirei l’amica della donna del mio amico.

Tu disegni e dipingi anche. Quando dormi?
Vuoi saperlo davvero??…nella veglia faccio una cosa stranissima a tratti inquietante. Mi accarezzo inconsciamente le braccia e il torace. Non so, sembra che io mi prenda cura di me solo quando dormo.

La tradizione orale è una forma di cultura o un’arte antica?
Entrambe.

Alla fine chi te la fa fare?
Come già dissi una volta veniamo dal buio e torneremo nel buio senza risposte..ma in quel frangente di tempo chiamato vita pur qualcosa bisognerà fare prima che la mediocrità e la noia ci inghiottano nel loro buco nero.

http://www.wired.it/news/archivio/2010-05/24/romaeuropa-webfactory,-water-monitor-di-silvio-giordano.aspx

Advertisements

5 risposte a “Intervista Proiettile a Silvio Giordano

  1. Come già dissi una volta veniamo dal buio e torneremo nel buio senza risposte..ma in quel frangente di tempo chiamato vita pur qualcosa bisognerà fare prima che la mediocrità e la noia ci inghiottano nel loro buco nero.

    non serve andare o venire: ci stiamo. Siamo tutti di quella pasta.Si domanda un grano di cos’è fatto?
    Un osso duro o un dosso? Un articolo ben articolato.
    Grazie.f

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...