Oro i paglia di Valerio Cascini

“S’è fatto oro il grano./ In pieno caldo s’è messo a fare bene/ ma lunga punge la spiga contromano.”

E’ uscita in questi giorni a cura dell’Associazione Culturale Lucaniart una nuova plaquette poetica in vernacolo lucano, Oro i paglia, del poeta Valerio Cascini. Di seguito due poesie della raccolta, con traduzione in italiano.

Fiore r’ommene

Sparato, longo -longo, stiso

a terra suia su tene.

Tutt’u cummeglia  nu fiore ,

longo, tiso  ca nun s’ chieca

quanno  u vendo vene,

ca nu cangia culore

ogni staggione  .

Risiste, cume facia  quidd’omo

*

Fiore d’uomo

Colpito a morte lungo steso

la terra sua lo tiene.

Tutto lo copre un fiore

lungo teso che non si piega

quando viene il vento,

che non cambia colore

ogni stagione.

Resiste come quell’uomo

————————————

Oro i paglia

S’è fatto oro u grano.

A core i cavuro tremmula chiano chiano.

Chiecata a capo s’è miso a fa bbene

ma longa  ponge a spica  contramano.

Striculato s’annaca a li cirnicchi

e u tacataca ra trebbia l’ canda a canzone.

Chi traglia,  chi ssoglie, chi   ‘nzacca, chi piscicula ,

a iosca a l’aria vola, a paglia resta sola.

*

Oro di paglia

S’è fatto oro il grano.

In pieno caldo s’è messo a fare bene

ma lunga punge la spiga contromano.

Stritolato si dondola ai setacci

e il tacataca della trebbia gli canta la canzone.

Chi trasporta i covoni, chi (li ) scioglie, chi insacca

chi gronda sudore,

la pula in aria vola, la paglia resta sola.

*

Valerio Cascini è nato a Castelsaraceno nel ‘51 e vive a Torino. Altrimedia Edizioni di Matera ha pubblicato tre sue raccolte in dialetto lucano: U Pruf’ssore vincitrice del premio “La citta dei Sassi 2008”;  Ereva Curaggio (2009); la Mangia Parole (2012). Sempre nel 2012 ha autoprodotto una raccolta di poesie/filastrocche in  italiano Cose da Palazzi.

3 risposte a “Oro i paglia di Valerio Cascini

  1. Bellissime le poesie di Valerio, mio compagno di scuola! Da Torino fa sentire forte la sua voce in vernacolo cast’ddano, che non si é lasciato contaminare dalla modernità.

    Mi piace

  2. Pingback: La stagione delle zucche di Valerio Cascini | LucaniArt Magazine·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...