Diario di guerra di Vincenzo De Mare ( a cura di Teresa Armenti)

 

E’ uscito a cura dell’Associazione Culturale LucaniArt il Diario di guerra (1943-45) di Vincenzo De Mare a cura dalla scrittrice lucana Teresa Armenti. L’autore, oggi ultra ottantenne e originario di Castelsaraceno, ha partecipato alla seconda guerra mondiale, è stato fatto prigioniero dai tedeschi e ha vissuto in prima persona l’esperienza dei campi di concentramento.
Un racconto doloroso, fatto di stenti, precarietà, disagio spirituale e umano che si è concluso con il rientro a casa, dopo un lungo viaggio dalla Germania in Italia, durato 20 giorni.

Al Signor De Mare il nostro grazie per la condivisione del suo diario.

Annunci

5 risposte a “Diario di guerra di Vincenzo De Mare ( a cura di Teresa Armenti)

  1. Un grazie di cuore a Teresa Armenti che si è impegnata per la pubblicazione del diario. E’bello e commovente veder pubblicato ciò che sin da piccola ti viene raccontato..Un grazie di cuore a mio padre per la sua testimonianza e per tutto quello che mi ha insegnato, Rosita De Mare

    Mi piace

  2. Cara Rosita, tuo padre é una persona eccezionale insieme a tua madre, grande amica della mia mamma. Con gioia mi sono adoperata per la pubblicazione del Diario di guerra, una testimonianza di coraggio, di spirito di sacrificio e di adattamento alle varie situazioni, per tutti noi, che abbiamo difficoltà, spesse volte, a continuare nel cammino della vita. Un forte abbraccio alla tua famiglia.
    Teresa Armenti

    Mi piace

  3. Ho letto il libro e mi sono commossa! Eppure ho ascoltato tante volte le stesse vicissitudini: leggerle è stato diverso, emozionante e molto più coinvolgente.
    Grazie Teresa, amica di sempre e per sempre…Hai fatto sì che si realizzasse il sogno di una persona semplice e forte: rendere partecipi altre persone di “quelle particolari esperienze” vissute con sofferenza e con dignità, non solo da lui, ma anche da tutti coloro che hanno subito la sua stessa sorte.
    Angelica

    Mi piace

  4. Basta poco per far felice una persona. Spero che tuo padre, Angelica, sia contento di aver visto realizzato il suo sogno, da tempo accarezzato. Un grazie di cuore a LucaniArt per avermi dato la possibilità di questa plaquette.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...