Tre poesie di Francesco Federico

I. 8 marzo

Marzo riconduce alle mimose
nel letto di prato e foglie
ti sei agitata per un banale
raffreddore

Nella notte insonne
ho sentito i tuoi brividi
nel mio corpo

*

II. A Cristina

Ci sveglia la luce dell’alba
dalla finestra gli stridori
costringono ad altre fatiche

Sirene urlano
e mi pare di non regalarti nulla
neanche una parola

*

III. Dicembre

Divido con te
gli ultimi giorni di dicembre:
il Carro dell’Orsa
sul Palazzo delle Aquile,
la girandola del vento
e la smania che torna
a guastare la festa.
In corso Vittorio
nel caos del traffico
parlano
i nostri silenzi
dentro la tua Marbella rossa
omologata 5 posti.

(Testi di Francesco Federico, da “Via dell’Orologio” 1998)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...