Un canto clandestino saliva dall’abisso, Mimmo Sammartino

Ci fu una volta
che ho sentito un lamento
in mezzo alle onde
un lamento che ha reso più fioche
le nostre lampare.
Non era lamento dei vivi.
“C’è qualcuno che piange qui?”
Domandai alla tempesta, alle stelle, alla notte, al vento
e finanche agli angeli dei pescatori.
E nessuno
nessuno rispose.

(da Un canto clandestino saliva dall’abisso, Sellerio 2006)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...