Lettera a un poeta di Francesco Federico

Rocco Scotellaro

Rocco Scotellaro

LETTERA AD UN POETA

A Rocco Scotellaro

 

Mi risveglio dal precipizio della notte,

respiro con le foglie, con le formiche,

e con le bianche colombe

che danzano nel cielo e discendono

tra le case e le strade.

Noi molecole pensanti

nel deserto delle povertà

insudiciamo la fertile terra

che ci dona i suoi frutti.

(inedito di Francesco Federico)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...