Matera 2019 – Una Finestra sul Mediterraneo

Matera-2019-Simonetta-Clucher-4
7 MARZO 2016
GIORNATA EVENTO
“Matera 2019 Una finestra sul Mediterraneo”
con il patrocino di
Regione Basilicata, Comune di Matera, APT Basilicata
Provincia di Matera, Roma Capitale Municipio XII

Teatro Vascello
via G. Carini, 78 Roma
dalle 10,30 alle 20,30

Il 7 marzo 2016 il Teatro Vascello di Roma ospiterà la giornata evento “Matera 2019 – Una finestra sul Mediterraneo” voluta e organizzata dalla Compagnia dei Terrazzi di Ada in collaborazione con il Centro Studi Lucani del Mondo, l’Associazione Amici della Basilicata, Associazioni dei Lucani a Roma e il Municipio XII di Roma Capitale, che ha voluto dare il proprio appoggio a questo evento “per rendere omaggio ad una città bellissima pittoresca e impressionante – ha detto il presidente Cristina Maltese – nelle cui grotte non si cela solo la ‘Capitale dei cittadini’ di Carlo Levi, ma la Capitale Europea della cultura. Un viaggio per riscoprire i suoni, i colori e i sapori della terra lucana e il grande patrimonio artistico e culturale che offre”

Una intera giornata dunque atta ad accendere i riflettori su Matera, città incoronata Capitale Europea della Cultura 2019 e, più in generale, sulla Basilicata, utilizzando diverse forme di linguaggio, non solo quello verbale, difatti si andrà dalla musica al teatro, dal video alla fotografia, dal cibo – con la degustazione di prodotti tipici lucani – all’artigianato. Alla manifestazione sono stati invitati attori, registi, musicisti, maestranze impegnate nel mondo della letteratura, del cinema, della scienza e del teatro.

A dare il via all’evento sarà una coreografia realizzata dallo Studio Danza Artemosa sui temi del Mediterraneo ciò a sottolineare il titolo della giornata. Filo conduttore di tutto è la Terra, la Basilicata, terra di origine di Rocco Ditella e Anna Rita Luongo, fondatori della Compagnia dei Terrazzi di Ada. Una Terra alla quale anche loro, come tutti i lucani residenti a Roma, continuano ad essere fortemente legati.”Un legame – spiegano – che si traduce anche nella necessità di vederci, di sentirci uniti, e di confrontarci su varie problematiche regionali, nazionali e internazionali, spinti soprattutto da un profondo senso di appartenenza e condivisione”.

Due i principali momenti di confronto nell’ambito della giornata, il primo aperto alle scuole (10,30 – 12.30) con la proiezione di una serie di video sulla Basilicata:
“Inno Matera 2019 – città della cultura” (I Tarantolati di Tricarico);
Matera film -”Un viaggio con gli occhi dei grandi registi” (Francesco Lomonaco e Franco Mazzoccoli);
“Dalla terra alla luna – la scienza riscopre la Basilicata” regia Vania Cauzillo (Liberascienza);
“Stand by me” (Marco Giuseppe Albano).
Selezione scene tratte dal film “Rocco Scotellaro” (Maurizio Scaparro).

A seguire un breve reading a cura dell’attore e regista Giovanni Nardoni dal titolo“La Resistenza a Matera – 21 Settembre 1943” che affronta una pagina di storia materana e italiana, ancora poco nota.

La pausa pranzo sarà occasione per degustare alcuni prodotti tipici del territorio offerti dagli sponsor che hanno voluto anche in questo modo dare il proprio sostegno alla manifestazione: Caseificio Lavanga, Associazione per la promozione e la valorizzazione del Pane di Matera, Cantine Mantegna, Frantoio oleario Ruscigno Giuseppe&company s.a.s, Premiata pasticceria Libutti dal 1850 Antica pasticceria Lucana

Alle 15,30 avrà inizio la seconda parte della giornata che si aprirà con una Tavola Rotonda dal titolo “Matera 2019 evento sfida per il Sud e per l’Italia” che vedrà la partecipazione di illustri ospiti:
Piero Lacorazza (Presidente del Consiglio Regionale Regione Basilicata), Gianpaolo D’Andrea (Capogabinetto Ministero Beni Culturali), Paolo Verri (Direttore Fondazione Matera 2019), Raffaello De Ruggeri (Sindaco di Matera e Presidente Fondazione Matera 2019), Maurizio Scaparro (Regista e critico teatrale). Moderatore Francesco Giasi (Vice Direttore Fondazione Gramsci)

“Questo incontro – spiegano ancora gli organizzatori – offre l’occasione per un confronto aperto, per parlare della Basilicata, di questo particolare momento e di questa importante designazione che ci vede impegnati tutti verso l’Europa per il 2019. Con questo momento di dibattito possiamo dare un contributo a questo grande lavoro che si sta svolgendo in terra materana e in terra lucana ed unirci così ai tanti volontari, cittadini ed amministratori, impegnati in uno sforzo ed in un impegno di particolare rilevanza”.

La terza ed ultima parte della giornata non poteva che essere dedicata allo spettacolo anche per rendere omaggio ad un palcoscenico così blasonato come quello del teatro Vascello ospite e Sponsor della Manifestazione. Si comincia alle 16,45 con lo spettacolo musicale “Viaggio nella terra dei suoni” con Antonio Infantino, Tarantaraba, Antonio Miseo, Antonio Guastamacchia.

Dalla musica al teatro con lo spettacolo “Terra…Madre” (17,45 che Anna Rita Luongo ha scritto per rendere omaggio alla sua terra e raccontare l’emigrazione dalla Basilicata, e più in generale dal Sud, vista dalle donne. Un testo che è frutto di un lungo lavoro di studio delle fonti storiche e arricchito dalle coreografie di Santa Borriello.

Poco prima della chiusura torna il breve reading di Giovanni Nardoni “La Resistenza a Matera – 21 Settembre 1943” e gran finale con un tributo al grande artista lucano Mango. “Lucania-tra gli ulivi e il mare blu” con una coreografia del ballerino Roberto Massacci sulle note del brano “Mediterraneo”.

In occasione dell’evento al Teatro Vascello saranno esposte anche la mostra fotografica “Il Vangelo secondo Matera” di Domenico Notarangelo dal set del film “Il Vangelo secondo Matteo” di Pier Paolo Pasolini e una mostra di sculture dell’artita Anna Bodini.

Approfitteremo di questa giornata – concludono Anna Rita Luongo e Rocco Ditella – per affrontare varie problematiche. Certo, tanti sono gli aspetti che si potrebbero prendere in considerazione vista l’importanza dell’evento, ma abbiamo delimitato il nostro spazio a tre capisaldi della nostra cultura.

Un grazie a chi ha creduto nell’evento e ha voluto dare il proprio contributo, a cominciare da
APT Basilicata, Briganti Crocco, Saloni Enoteca, Gruppo Maragno, Libutti Antica pasticceria Lucana.
Per l’occasione il Maestro Gianluca Mochi “Il Pomo D’oro by Mochi”, produttore di artigianato Artistico del Lazio ha voluto dare il proprio contributo all’evento coniano la medaglia commemorativa della giornata.
Da ringraziare inoltre Monica Tollot, direttrice della scuola di danza Artemosa e la maestra Sabina Colonna per aver ospitato la Compagnia ed aver contribuito alla realizzazione dello spettacolo e l’Associazione Scena Corsara per aver messo a disposizione i costumi.

Media partner Associazione Italiana Travel Blogger.

Ufficio stampa
s.clucher@terrazzidiada.it
3351474426

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...