Un saggio sul romanziere lucano Giuseppe Brancale

IMG_20180214_090723.jpg

Ai confini del sole di Ada Rita Cutrino, Landolfi Editore 2018

Segnaliamo con piacere l’uscita di un bellissimo saggio critico-letterario di Ada Rita Cutrino, introdotto dal Prof. Ettore Catalano, che fa il punto sulla vasta produzione letteraria dello scrittore lucano Giuseppe Brancale.
L’opera Ai confini del sole. Giuseppe Brancale, romanziere della storia d’Italia si articola in sei capitoli: dopo il primo, che contiene i cenni biografici ed alcune indicazioni sulla formazione e sul pensiero dell’autore, tratte soprattutto dalle numerose lettere scritte da Brancale alla futura moglie, gli altri cinque sono dedicati ciascuno ad una delle opere dello scrittore. Giuseppe Brancale: “scrittore italiano della ricostruzione”; “scrittore della rinascita del Sud nel secondo dopoguerra”.
Scorrendo le pagine del libro viene tratteggiata la figura di questo scrittore insolito, vissuto tra il 1925 e il 1979, che ama incondizionatamente la sua Lucania. Nei suoi scritti egli denuncia i mali che affliggono la regione nativa, come anche tutto il resto del Sud Italia. Perde la vita a soli cinquantaquattro anni, quando la sua opera non si è ancora affermata nel panorama letterario nazionale.

L’autrice del libro, Ada Rita Cutrino, è una giovane insegnante, nata nel 1988 e cresciuta in un piccolo comune della provincia di Lecce. Dopo aver conseguito la maturità scientifica, ha compiuto gli studi universitari nella facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università del Salento, laureandosi, nel 2012, con una tesi in letteratura italiana sullo scrittore Giuseppe Brancale. Ha quindi conseguito l’abilitazione all’insegnamento di Materie Letterarie negli istituti di istruzione secondaria e, dopo una triennale esperienza nelle scuole del milanese, svolge la professione di docente in provincia di Lecce.

Link di riferimento:
http://www.ladolfieditore.it/index.php/it/malachite/ai-confini-del-sole-giuseppe-brancale-romanziere-della-storia-d-italia.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...