Il mio infinito di Karima Farouk M.I.

UNA TESTIMONIANZA SULLA LETTURA DI KARIMA FAROUK M.I.

Il mio infinito è la lettura, insomma sono i libri. Questo perché i libri, di qualsiasi genere, ma soprattutto i romanzi, mi fanno trovare la giusta quiete e tranquillità nei momenti in cui tutto è tempesta.
Io sono una ragazza che pensa tanto, forse troppo, ed in questi pensieri nulla è ordinato; “Oddio cosa penserà la gente di me”, “Comportati bene se no non verrai accettata”,”Se non prendi un bel voto sei una fallita, studia!”.
Questa è solo una piccola parte di ciò che mi passa per la testa. Quando questi pensieri prendono il sopravvento, l’unica cosa che riesco a fare è leggere, nascondermi, o meglio rifugiarmi tra pagine e pagine che narrano di altri mondi, altre vite, che io non credo potrò mai vivere, ma sono immaginare. In molti mi criticano, dicendo che la lettura è solo un passatempo delle nonne, quando non hanno nulla da fare. Per me è diverso, è un rifugio. É difficile spiegare da cosa io mi debba nascondere, sarebbe troppo lungo da spiegare e una pagina non basterebbe. In poche parole mi fa allontanare dal caos della mia vita. Quando leggo potrebbe succedere qualsiasi cosa intorno a me, ma io non me ne accorgerei, rimarrei a leggere, perché appena apro un  libro, non riesco più a staccare gli occhi dalle sue pagine.
Ad una cosa che ci fa stare bene, però, possono essere legate anche difficoltà, ricordi brutti e incomprensioni. E naturalmente, anche io le ho avute. Questa mia passione, fino ad un’anno fa, non la conosceva nessuno a parte me e i miei parenti, costretti a comprarmi e regalarmi libri. Naturalmente, non la tenevo nascosta per paura che qualcuno mi criticasse, ma perché mi vergognavo. Mi vergognavo per vari motivi, il principale è che quando a scuola leggevamo ad alta voce, io non sapevo leggere! Quando leggevo di fronte agli altri, avevo una paura immensa di sbagliare, pensavo che tutti ascoltassero me, pretendendo che leggessi bene. Questo pensiero mi portava a balbettare e a fermarmi in continuazione. Ora sono migliorata, ma l’ansia rimane ancora. La lettura, però, rimane e rimarrà sempre il mio infinito.

Istituto Vito Volterra di Ariccia, novembre 2022

Karima Farouk M.I.
(13 anni)

Pubblicità

2 risposte a “Il mio infinito di Karima Farouk M.I.

  1. Pingback: Zelda Mezzacoda di Filippo Golia | LucaniArt Magazine·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...